Telefono Studio Zanichelli
0522.67.49.58

Infiltrazioni Articolari

L'infiltrazione permette di trattare localmente un fenomeno infiammatorio a livello di un'articolazione.

 

Perché mi è stata prescritta un'infiltrazione?

L'infiltrazione viene prescritta quando i trattamenti antinfiammatori e analgesici non sono più efficaci per alleviare una crisi dolorosa.

 

In cosa consiste un'infiltrazione?

L'infiltrazione consiste nell'iniettare un farmaco direttamente all'interno di un'articolazione dolorante. 
L'infiltrazione è più efficace rispetto alla somministrazione di farmaci per via orale.

Agisce sul dolore e sull'infiammazione dell'articolazione nel giro di poche ore e i suoi effetti possono durare per diversi mesi.

L'infiltrazione permette di iniettare un farmaco direttamente all'interno dell'articolazione

 

Sono necessari preparativi particolari prima di sottoporsi a un'infiltrazione?
L'infiltrazione è una prassi estremamente semplice che non richiede alcuna preparazione preliminare.


Dove e come avviene un'infiltrazione?
In genere, l'infiltrazione viene effettuata presso lo studio del medico.
A seconda della zona da infiltrare, il paziente sta seduto (spalla) o coricato (ginocchio).
Alcune infiltrazioni (anche o vertebre) possono essere effettuate sotto controllo radiologico.
Dopo la disinfezione locale, il prodotto viene iniettato all'interno dell'articolazione mediante una siringa.


Si tratta di una tecnica dolorosa?
L'infiltrazione è una normale prassi medica ed è praticamente indolore con l’utilizzo di anestetico spray. Il paziente potrebbe sentire dolore dopo l'infiltrazione del prodotto.


Il foro dell'ago usato per eseguire l'infiltrazione non danneggia la cartilagine dell'articolazione?
No, durante l'infiltrazione la punta dell'ago penetra all'interno della cavità dell'articolazione e non può assolutamente danneggiare una cartilagine o un'altra struttura.


Quali prodotti vengono iniettati?
In generale, vengono iniettati prodotti antinfiammatori a base di cortisone che agiscono contemporaneamente sul dolore e sull'infiammazione. 
Nelle ore immediatamente seguenti l'infiltrazione, può verificarsi un'irritazione localizzata, che tuttavia scompare spontaneamente nel giro di qualche ora applicando ghiaccio.
È inoltre possibile utilizzare altri farmaci come l’ACIDO IALURONICO che è in grado di ripristinare le proprietà viscoelastiche del liquido sinoviale con conseguente riduzione del dolore, miglioramento della mobilità articolare e prevenzione del deterioramento cartilagineo con miglioramento delle attività della vita quotidiana.

 

L'infiltrazione comporta dei rischi?
Gli effetti secondari sono rari. Tuttavia, prima di sottoporvi ad un'infiltrazione, informate il medico di tutte le patologie o i sintomi di cui soffrite, in particolare: 
- se siete diabetici; 
- se state seguendo una terapia per l'ipertensione arteriosa o per una malattia cardiovascolare;
- se state seguendo una terapia con anticoagulanti o antiaggreganti; 
- se attualmente avete una malattia infettiva o se avete recentemente avuto episodi di febbre o un'infezione cutanea;
- se siete allergici; 
- se soffrite o avete sofferto di ulcera dello stomaco o duodenale; 
- se siete in stato di gravidanza o se state allattando;
- se dovete essere vaccinati.
In queste situazioni il medico potrebbe decidere di rimandare l'infiltrazione o prendere delle precauzioni particolari oppure variare il monitoraggio post-infiltrazione standard. 
Dopo l'infiltrazione, potrebbero manifestarsi alcuni effetti indesiderati che comunque scompaiono dopo qualche ora (dolore nella zona dell'iniezione, arrossamento, sensazione di calore, gonfiore).
Se i disturbi o i dolori persistono parecchie ore dopo l'infiltrazione, informate il medico che ha praticato l'infiltrazione.

 

Dopo un'infiltrazione, quali precauzioni devo prendere per l'articolazione?
L'infiltrazione può far regredire molto rapidamente il dolore a livello di un'articolazione.
Tuttavia, nelle ventiquattr'ore seguenti è preferibile tenere a riposo la parte interessata per consentire al farmaco di agire e ottenere quindi un miglioramento duraturo.


Quante infiltrazioni posso fare?
Generalmente:
Per i prodotti cortisonici si effettua ciclo di 3 infiltrazioni a distanza di una settimana tra l’una e l’altra
(eventualmente ripetibili a distanza di sei mesi)
Per l’Acido Ialuronico ciclo 3/5 infiltrazioni ogni sette giorni da ripetere due volte all’anno.

 

Indicazioni

Patologia degenerativa ed infiammatoria articolare

 (es: Artrosi ginocchia, anca e spalle)